Conoscere Milano: la Chiesa di San Fedele

san fedele.jpg

Vieni con noi domani alla scoperta dei tesori nascosti di Milano e scoprirai un nuovo modo per imparare l’italiano divertendoti!

Il nostro viaggio al centro della lingua e della cultura italiana inizia in classe coi nostri corsi di italiano, e, continua coi nostri tour guidati alla scoperta di Milano.

La Chiesa di San Fedele, in pieno centro nella Milano dell’Expo, è un vero tesoro in città, una magnifica scoperta anche per i milanesi, non solo per i turisti! Molti milanesi distratti hanno scoperto solo recentemente che la chiesa di San Fedele dei gesuiti è una delle più belle della Milano cinquecentesca.

Se non conoscete questa chiesa, grazie a Marco, la guida davvero esperta ed appassionata della nostra scuola di italiano, scoprirete un tesoro nascosto di Milano in cui tradizione e modernità si fondono in una perfetta armonia!

Durante la nostra visita guidata, vi racconteremo di San Carlo e della Controriforma, del Manzoni che la frequentava per arrivare al dialogo tra i gesuiti e l’arte contemporanea dal dopoguerra a oggi.

Molti fra voi non sapranno che la chiesa di San Fedele è diventata anche perché Alessandro Manzoni si infortunò mortalmente sui gradini d’ingresso.
Per gli amanti dell’arte, il nostro consiglio è di non perdere assolutamente l’occasione, alla fine del nostro tour a Milano, di visitare il museo accanto alla chiesa di San Fedele: un percorso originale tra opere antiche e moderne davvero appassionante!

La chiesa di San Fedele si trova nella piazza che prende il nome dalla stessa ed è a fianco la parte posteriore del palazzo Marino. La facciata è in pietra di Angera che presenta sfumature rosa e gialle. Dopo un alto basamento troviamo due statue tra cui una rappresentante san Fedele.

La facciata finisce con un classico timpano…Entriamo insieme domani per continuare questo appassionante

Formazione docenti Italiano L2 online

PASSATO PROSSIMO O IMPERFETTO?

Un dilemma per molti studenti! Abbiamo il piacere di presentarvi la nuova formazione docenti online “I percorsi del linguaggio: passato prossimo o imperfetto?” che si terrà dal 3 al 23 ottobre 2016.

Tutte le info su http://matteobroggini.weebly.com/passato-prossimo-o-imperfetto.html

io amoCordiali saluti a tutti

Conosciamo Milano insieme – Visita guidata al Cimitero Monumentale

cimitero

Il Cimitero Monumentale è il grande cimitero situato vicino al centro di Milano nella piazza omonima. Progettato dall’architettoCarlo Maciachini (18181899) secondo uno stile eclettico conciliando richiami bizantini, gotici con una prevalenza del gusto romanico scandita dalla partitura di pietre dal colore alterno quale motivo dominante di questo edificio ottocentesco. Avviato nel1864 e aperto nel 1866, da allora è stato arricchito da molte sculture italiane sia di genere classico che contemporaneo, cometempli greci, elaborati obelischi, e altri lavori originali come una versione ridotta della Colonna di Traiano. Per l’altissimo valore artistico delle sculture, edicole funebri e altre opere presenti al suo interno, viene considerato un vero e proprio “museo all’aperto”. Al 1970 risale un ampliamento con intervento “mimetico” in forme neogotiche.

Famedio

 Il Famedio, nome derivante dal latino famae aedes, ossia il Tempio della Fama, è l’entrata principale del cimitero. Consiste in una voluminosa costruzione in stile neo-medievale di marmo e mattoni. Il Famedio venne inizialmente ideato per essere una chiesa, mentre dal 1870 venne utilizzato come luogo di sepoltura degli italiani più onorati, come Alessandro Manzoni e Carlo Cattaneo. Sono rappresentate nel Famedio altre importanti figure legate a Milano che sono sepolte in altri luoghi, come ad esempio Giuseppe Verdi, sepolto nella non lontana casa di riposo per musicisti da lui fondata. Il 2 novembre 2010 il Comune di Milano, con una cerimonia pubblica, ha inaugurato le iscrizioni nel Famedio di alcuni cittadini milanesi celebri, tra cui Raimondo Vianello e Sandra Mondaini entrambi scomparsi nel 2010 e sepolti rispettivamente a Roma e a Lambrate. Nello stesso giorno inoltre sono stati iscritti anche Herbert Kilpin, fondatore dell A.C. Milan, e Giorgio Muggiani, fondatore del F.C. Internazionale Milano.

Il Riparto Israeliti…

Il Riparto, progettato dal Maciachini, fu aperto nel 1872 in sostituzione dei cimiteri israelitici di Porta Tenaglia, Porta Magenta e Porta Vercellina.

Continuiamo la visita insieme domani pomeriggio.

Il ritrovo è alla 14,30 a scuola.

Non puoi studiare italiano durante il giorno?

Iscriviti alle nostre classi serali di italiano se non puoi studiare durante il giorno.

Sono aperte le iscrizioni per le nostre classi serali di italiano.

corsi serali di lingua italiana si svolgono in serata dalle 19:00 alle 20,30:

GS30 dal 4 ottobre: 1,5 ore al giorno, 2 giorni alla settimana per 10 settimane (dal secondo livello);

GS45 dal 26 settembre: 1,5 ore al giorno, 3 giorni alla settimana per 10 settimane (solo per principianti).

I corsi serali si tengono al Centro – Scuola di Lingua e Cultura Italiana al di fuori dei normali orari lavorativi e permettono anche a chi lavora o studia durante il giorno di imparare e migliorare il proprio italiano.

 

CONTATTI SCUOLA ITALIANO MILANO

Cucina italiana: La schiacciata con l’uva

schiacciata.jpeg

Tra poco sarà tempo di vendemmia. Un altro modo di usare l’uva è … per fare uno dei dolci!Gli ingredienti sono pochi, facilmente reperibili, e la preparazione è estremamente semplice e veloce.

Ingredienti
1 Kg di uva;
500 grammi di pasta lievitata per pane (che potrete fare da soli o comprare già pronta);
150 grammi di zucchero;
olio di oliva;
un cucchiaino di semi di anice (se gradito).

Per prima cosa occorre separare gli acini dell’uva dai raspi, lavarli ed asciugarli molto bene. Si lavora poi la pasta di pane con 50 grammi di zucchero e 4 cucchiai di olio e la si stende in sfoglia molto sottile. Si unge una teglia di forma rettangolare con un po’ di olio e se ne foderano il fondo e i lati con metà della pasta. A questo punto si copre il fondo con più della metà dei chicchi di uva, che saranno cosparsi di zucchero ed eventualmente della polvere dei semi di anice pestati. Si chiude attentamente con l’altra metà della pasta che viene ancora cosparsa con i chicchi di uva restanti e altro zucchero. Si spruzza di olio di oliva e si cuoce in forno caldo per un’oretta circa o fino a quando la schiacciata non avrà preso un bel colore.

Buon appetito!

COLOR RUN a MILANO

colorrun.jpeg
Sabato 3 settembre Milano si tinge di COLOR RUN!
 
THE COLOR RUN è letteralmente una “fun race”, una corsa non competitiva che si svolge in un contesto ricco di colori, musica, festa ed allegria. L’obiettivo non è raggiungere la massima performance sportiva, bensì raggiungere il massimo livello di divertimento e di benessere. Insieme a tutti gli altri COLOR RUNNERS vivrai un’esperienza indimenticabile. Correrai la più colorata, divertente e pazza 5 chilometri del pianeta! Questa corsa è adatta a tutti e ha un unico obiettivo: il divertimento.
 
Per riassumerla in 3 punti:
 
Si parte vestiti di bianco
Si arriva colorati e felici alla linea d’arrivo
Balla e festeggia di fronte al palco del festival finale
Buon divertimento!!!

Special prices for Erasmus Students.

ilcentro-el-flyer_900600.jpg

Discover how is amazing our learning method.

Established in 1986 Il Centro-Italian School for Foreigners has 30 years of experience in fostering the Italian language as well as the interpersonal and cultural exchanges. We offer a wide range of Italian courses in Milan that comprises group class as well as individual classes at every level and tailor-made solutions for technical language needs.

 

Milan is fantastic.

Milan is a vibrant city known worldwide as one of the main fashion capitals. With its excellent social and cultural life, Milan is an important center for Italian culture…

Continua a leggere