Archivio mensile:marzo 2014

Giovedi 3 aprile visita guidata al Museo del Risorgimento

 

Immagine

 

Nato nel 1885, dal 1951 il museo ha sede nel settecentesco palazzo Moriggia, progettato nel 1775 da Giuseppe Piermarini a ridosso del vasto complesso di Brera. Già sede, in epoca napoleonica, del Ministero degli Esteri e, in seguito, del Ministero della Guerra, il palazzo, passato nel 1900 alla famiglia De Marchi, fu donato al Comune di Milano dalla moglie del celebre naturalista Marco De Marchi e in quell’occasione destinato a sede museale.
Attraverso un articolato insieme di materiali composti da stampe, dipinti, sculture, disegni, armi e cimeli, le collezioni illustrano il periodo della storia italiana compreso tra la prima campagna di Napoleone Bonaparte in Italia (1796) e l’annessione di Roma al Regno d’Italia (1870). Il percorso espositivo è ordinato cronologicamente e si snoda attraverso quindici sale tematiche a cui si aggiungono due sale destinate alle esposizioni temporanee. L’ultimo allestimento risale al 1998 quando, mantenendo intatta la sequenza cronologica, furono ripensate le strutture espositive permanenti, destinate ai nuclei salienti delle collezioni, e in particolare i cimeli dell’incoronazione di Napoleone in Italia (il manto verde e argento e le preziose insegne regali), lo stendardo della Legione Lombarda Cacciatori a cavallo, il primo Tricolore italiano, per fare solo qualche esempio. In questa occasione sono stati riprogettati il sistema di illuminazione e il corredo didascalico, e recuperato il retrostante «Giardinetto romantico».

DOVE SIAMO
Via Borgonuovo, 23 – 20121 Milano
MM2 Lanza – MM3 Montenapoleone
Tram 1-2 / Bus 41-61-94

SEGRETERIA
tel. 02 884 48135
fax 02 884 64181

INFO
aperto dal martedì alla domenica
orario 9,00-13,00 / 14,00-17,30
Visite al Museo del Risorgimento:
tel. 02 884 64177 / 64173

Annunci

Dettagli glam per il nostro aperitivo di mercoledi…

 

 image
Nel cuore di Brera l’elegante e raccolta Piazza del Carmine sorride al lounge bar all’interno del flagship store Marc by Marc Jacobs. Dal breakfast al coffee break, dalle specialità delight all’aperitivo: il tutto mentre si spia una borsa, si coglie un dettaglio fashion o si studia un accessorio cheap&chic. L’aperitive time, dalle 18.00 alle 21.00 con consumazione a 10 euro, delizia gli avventori con un buffet classico e finger food ogni giorno diversi. Tante le proposte pensate con cura: caprino ricoperto da granelli di pistacchio, sushi con avocado e filadelfia, spiedini di mozzarella e pomodori all’aceto balsamico, crudité, pizze e focacce fatte in casa. Buona la carta dei vini e variegata la proposta beverage. Fra le chicche il cocktail Marc, con tequila, lime, lichti e tanti riflessi azzurrini, che rispecchiano le tonalità e le nuance dell’intera location. Affollatissimo anche il dehors nel cuore della bella Piazza del Carmine. E nei mesi freddi ci sono anche le copertine per tenersi caldi.

IT2: le novita’ 2014

“Noi italiani siamo come dei nani sulle spalle di un gigante, tutti. E il gigante è la cultura, una cultura antica che ci ha regalato una straordinaria, invisibile capacità di cogliere la complessità delle cose. Articolare i ragionamenti, tessere arte e scienza assieme, e questo è un capitale enorme. E per questa italianità c’è sempre posto a tavola per tutto il resto del mondo.” (Renzo Piano)

Scoprite le numerose novità Loescher per il 2014:

MANUALI
– Spazio Italia: il quarto volume (B2) e tutto il corso in digitale!
– Nuovo Contatto A1 e A2: La seconda edizione di un corso di successo, aggiornata e arricchita anche grazie ai vostri suggerimenti!

LINGUA DI SPECIALITÀ
– Buon lavoro (A2): l’italiano per le professioni per la diffusione del “made in Italy” e per l’accoglienza degli italiani nel mondo
– Lo stivale di moda (B1-B1): un viaggio nella lingua e nella cultura della moda italiana
– Il buon gustare (B1-B2): un viaggio nelle regioni e nei territori dell’Italia per scoprire e raccontare lo spazio culinario ed enologico del Bel Paese

CIVILTÀ
– Caleidoscopio italiano (B1-C1): un’antologia tematica di autori contemporanei che fa del testo letterario uno strumento di lettura della realtà culturale italiana

ESAMI
– Prepararsi alla DILS-PG: certificazione in “Didattica dell’Italiano Lingua Straniera” II livello rilasciata dall’Università per Stranieri di Perugia
– Italiano L2 in contesti migratori: sillabo e descrittori dall’alfabetizzazione all’A1”

GRAMMATICA
– La lingua italiana e le sue regole (A1-B2): un testo per acquisire consapevolezza delle regole che governano la lingua italiana
– Punti critici (A1-B1): per aiutare a eliminare gli errori nel percorso di apprendimento della lingua italiana dovuti all’interferenza della lingua madre inglese
– Italiano e inglese allo specchio (B1-C1): dedicato agli errori di interferenza degli anglofoni con buona competenza linguistica nell’apprendimento dell’italiano

NARRATIVA
– Ascoltare e leggere… (B2): la nuova collana di eserciziari per scoprire un’opera: leggerla, ascoltarla, analizzarla, conoscerne l’autore, la trama, lo stile. Abbinabili a un’edizione qualunque del romanzo a un audiolibro Emons

Il magico mondo degli E-book

Per chi storce il naso quando sente parlare di ebook e sente già la nostalgia della carta, per chi invece è tutt’uno con il proprio tablet che ormai ha più libri della famosa biblioteca Francoise Mitterand di Parigi, è arrivato il momento di fare i conti con la realtà, quella editoriale. Il 2 aprile alle 18 il SUC (Spazio Ufficio Condiviso) di via Confalonieri, 3 invita tutti a parlarne all’incontro dal titolo Il magico mondo degli ebook.

Ospite d’eccezione è Michele Orti Manara che si occupa di e-book per un’importante casa editrice, è autore di racconti, self-publisher e blogger.

Si parlerà di Ebook, Ibook e ILibra e se almeno due di queste parole non le avete mai sentite finora, forse è il caso di non prendere impegni per mercoledì prossimo. Anche perché l’incontro sarà un’occasione per capire come la realtà editoriale italiana ha realmente reagito all’avvento del digitale. E poi alla fine, chi sono questi lettori di ebook che in un click comprano interi scaffali di libri?

Ma soprattutto qual è il genere che il lettore di ebook preferisce? E come cambiano le cade editrici nei confronti di questi nuovi lettori e dei nuovi strumenti di lettura?

L’incontro rientra nell’ambito delle Succose Merende, il programma di appuntamenti che SUC inaugurerà proprio il 2 aprile con l’intento di creare momenti di autoformazione per tutti. Coloro che sono interessati possono recarsi presso gli uffici di via Confalonieri ogni mercoledì dalle 10 alle 19, c’è sempre qualcuno pronto ad accogliervi. Ma non solo, SUC è uno spazio di coworking solidale: chi è stanco di lavorare da casa tutto solo e per tutto il giorno e svolge quindi la libera professione, può avere un posto tutto suo con tanto di Wifi, per continuare a lavorare ma avere affianco qualcun altro con cui scambiare una chiacchiera e magari bere un caffè.

 

Il magico mondo degli ebook presso SUC
2 Aprile ore 18
via Confalonieri, 3

 

Ricette di primavera

La pasta agli asparagi è un primo piatto delizioso a base di penne rigate condite con una crema di asparagi semplice ma molto saporita.
Una ricetta particolarmente indicata per assaporare il gusto deciso di questo ortaggio tipico dei mesi primaverili.

image

Ingredienti:

Pasta
penne rigate 400 gr
Asparagi
freschi 700 gr
Vino
bianco 1 bicchierino
Cipolle
1 piccola
Brodo
250 ml
Pepe
q.b.
Sale
q.b.
Parmigiano Reggiano
grattugiato 2 cucchiai

Preparazione:

Per preparare la pasta agli asparagi iniziate a pulire gli ortaggi secondo le indicazione che trovate qui. Dopo avere raschiato la parte verde esterna, tagliate l’estremità più dura e chiara , raggruppate gli asparagi in un mazzetto e legateli con uno spago, se necessario pareggiateli con un coltello in modo che abbiano tutti la stessa lunghezza. Ora procedete con la cottura utilizzano l’apposita asparagiera, una pentola alta con cestello, che avrete riempito con acqua e nella quale riporre il mazzetto di asparagi. Lasciate che le punte degli asparagi restino fuori dall’acqua in modo da cuocere solo con il vapore (3). Cuocete per 15 minuti fino a renderli teneri.

Tagliate gli asparagi cotti a piccoli pezzi (4) e tenete da parte le punte per la guarnizione.Intanto fate soffriggere nell’olio la cipolla tagliata finemente, aggiungete gli asparagi tagliati a pezzetti (5), sfumate con il vino bianco (6) e proseguite la cottura aggiungendo di tanto in tanto del brodo.

Quando il composto risulterà morbido passatelo al mixer formando una crema (7) ,salate e pepate a piacere (8). Intanto preparate la pasta: cuocete in abbondante acqua salata le penne rigate, scolatele e unitele alla crema (9), se necessario usate un po’ di acqua di cottura per amalgamare meglio la crema. Aggiungete infine le punte di asparagi e condite con il parmigiano grattugiato.

MILANO-CAMOGLI: Arte, cultura, mare e divertimento!

Immagine

Il Centro – Centro di Lingua e Cultura Italiana per Stranieri di Milano, grazie alla partnership con la Casa delle Culture di Camogli, propone un corso di due settimane in due citta’ differenti, dando così l’opportunità agli studenti stranieri di vivere due realtà diverse, ma estremamente affascinanti, dell’Italia.
http://www.scuola-italiano-milano.com/corsi.php?selezione=61

Il corso e’ cosi strutturato:

1 settimana a Milano: 4 ore al giorno, 20 ore totali di gruppo

1 settimana a Camogli: 3 ore al giorno, 15 ore totali

Alloggio compreso

Costo totale: 900 euro

GITA FUORI PORTA A BRESCIA PER LA FESTA DELL’ORTO

 

image

  Per l’intera giornata di Domenica 30 Marzo 2014 a Brescia un programma di incontri gratuiti, assaggi e degustazioni per scoprire il mondo dell’orto in tutte le sue forme fino ai diversi usi in cucina. Dalle 9,00 alle 19,00 si terrà uno speciale evento gratuito presso Brescia Garden in Via Vallecamonica, che per un’intera giornata aprirà al pubblico per mostrare e spiegare le migliori tecniche di coltivazione dell’orto e i consigli di un grande chef, Beppe Maffioli, per utilizzare le piante da orto in cucina.

 

Erbe e ortaggi dal vaso al piatto ma non senza imparare a riconoscere le diverse varietà, le loro caratteristiche e come coltivarle in casa o sul balcone. Tra le decine di varietà di aromatiche in mostra potrete ricoscere le più classiche (origano, maggiorana, salvia, rafano, anice, timo, etc..) e scoprire le più particolari come la “salvia ananas”, le cui foglie hanno il sapore e profumano di ananas, o le diverse varietà di menta come la “menta piperita” dalle grandi proprietà fitoterapiche, la “menta da cocktail” o la “menta glaciale” dal gusto fresco e intenso. Il coriandolo invece è una delle aromatiche più antiche ed è una erbacea annuale utilizzata in erboristeria e dai molti usi in cucina (viene utilizzato nelle preparazioni di insaccati come salsicce e mortadelle, e per aromatizzare per esempio il gin) e in Oriente foglie e rametti di coriandolo vengono utilizzati al posto del più noto prezzemolo. Tra le piante da orto conoscerete i “pomodori zebra”, rarità quasi dimenticata dai frutti rigati e dal colore molto chiaro, oppure “read pear”, varietà di pomodoro con bacche a forma di pera dal sapore ottimo e ideali per guarnire le portate a tavola; il “lilliput” invece è una varietà di pomodori di tipo precoce che sviluppa frutti di piccole dimensioni, è molto resistente e può essere coltivata in vaso, piena terra e serra. Sono in commercio anche le “Meraviglie di Venezia”, varietà di fagiolo rampicante dalla colorazione gialla, o la zucchetta friulana, varietà precoce, di buona produzione e con frutti lunghi di colore giallo oro. Esistono quindi ricche varietà di ortaggi e aromatiche poco conosciute o dimenticate che possono trovare specifici utilizzi in cucina. La “Festa dell’Orto” Domenica 30 Marzo, vedrà anche un incontro gratuito con Franchi Sementi e con lo chef Beppe Maffioli (Ristorante Carlo Magno).   A conclusione del pomeriggio assaggi di pane e focaccia cucinati con erbe e ortaggi. Il programma della giornata prevede alle ore 9,00 l’apertura di un’esposizione di una nuova linea di piante biologiche aromatiche e da orto; alle ore 10,30 si terrà un incontro gratuito a cura di Franchi Sementi sulle tecniche di coltivazione degli ortaggi per orti di casa, orti sul balcone e sul terrazzo; alle ore 16,00 si terrà un incontro con lo chef Beppe Maffioli del ristorante Carlo Magno dal titolo “Come valorizzare gli aromi e le verdure dell’orto in cucina”. Alle ore 17,30 degustazione e assaggi di pane e focacce cucinate con erbe e ortaggi. Incontri gratuiti aperti al pubblico h 9.00 – Apertura mostra “Piante aromatiche e da orto” (a cura di Franchi Sementi) h 10.30 – “Coltiviamo gli ortaggi in casa: tecniche di coltivazione” (a cura di Franchi Sementi) h 16.00 – “Come valorizzare aromi e verdure dell’orto in cucina” (a cura dello Chef Beppe Maffioli, del ristorante Carlo Magno)

h 17.30 – Degustazione e assaggi di pane e focaccia cucinate con erbe e ortaggi