Raccontami Brera…

Brera district

Ritorna a grande richiesta Raccontamibrera, con 5 imperdibili appuntamenti autunnali che avranno come protagoniste le tante opere che popolano la Pinacoteca, ma anche noi stessi, e il nostro personale modo di approcciarci ad esse.

Sabato 11 ottobre è la data del 1° dei cinque appuntamenti in cui le collaboratrici dei Servizi Educativi della Pinacoteca di Brera proporranno sette racconti personalissimi riguardanti alcune opere d’arte, che avvicineranno il pubblico al dipinto, stimolando la curiosità, e perché no, magari anche emozionando.

Un ciclo di 5 incontri, dunque, che si terranno sempre di sabato pomeriggio, ogni volta suddivisi in 3 turni: 17:00, 17:40 e 18:10 e tratteranno delle seguenti opere:

Sabato 25 ottobre

– l’Airone che si liscia le penne di Johann Joachim Kändler

– Il Polittico di Cagli di Niccolò di Liberatore detto l’Alunno

– Le petite rieuse di Medardo Rosso

Sabato 15 novembre

– Nascita della Vergine di Gaudenzio Ferrari

– Madonna della candeletta di Carlo Crivelli

– La Pietà di Giovanni Bellini

Sabato 29 novembre

– Le petite rieuse di Medardo Rosso

– Airone che si liscia le penne di Johann Joachim Kändler

– Polittico di Cagli di Niccolò di Liberatore detto L’alunno

Sabato 13 dicembre

– Madonna della candeletta di Carlo Crivelli

– l’Odalisca di Francesco Hayez

– La Pietà di Giovanni Bellini

Attraverso un’iniziativa originale ed accattivante la Pinacoteca di Brera offre al pubblico la possibilità di conoscere a fondo questo fantastico museo, dove in una quarantina di stanze è racchiuso il percorso artistico italiano dal ‘300 ad oggi. Raccontami Brera è un progetto nato nel 2013, che è stato accolto con molto entusiasmo da tutti gli appassionati di arte. Apprezzare un buon museo, cogliendo appieno tutte le opportunità che esso offre non è sempre facile, spesso ci si perde nelle numerosissime sale, rischiando di tralasciare le opere più emozionanti. Attraverso questa nuova iniziativa gli addetti ai servizi educativi prendono per mano i visitatori, accompagnandoli in questo viaggio all’interno dell’arte.

Seguendo gli appuntamenti di Raccontamibrera le opere d’arte ci vengono raccontate a partire dal loro contesto storico e culturale, soffermandosi sullo stile pittorico, per arrivare ai giorni nostri attraverso mille curiosità, esperienze di vita personali, aneddoti famigliari… Raccontami Brera offre al pubblico una nuova possibilità di guardare all’arte con un occhio diverso, di apprezzare un’opera d’arte non solo per l’importanza che ha avuto nel momento in cui è stata realizzata, ma anche per ciò che ancora oggi può offrirci.

Chiunque può partecipare a Raccontami Brera: è sufficiente seguire le pagine social della Pinacoteca di Brera su Facebook, Twitter e Youtube e postare, anche da casa, immagini, foto e video con l’hashtag Raccontamibrera, condividendo riflessioni, pensieri, ricordi e idee suscitati dalle opere del museo.

Attraverso il mondo social chiunque può contribuire all’iniziativa raccontando un quadro, condividendo un pensiero, un immagine, un ricordo. E’ un’iniziativa volta a coinvolgere il maggior numero di persone possibili, Raccontami Brera, perché chiunque può dare un contributo al mondo artistico, e insieme possiamo aiutarci a trovare il nostro approccio personale, per vivere al meglio la bellezza dell’arte.

Milano è anche questo. Una città dove creare, osservare, visitare, scrivere e raccontare sono ancora all’ordine del giorno, e sono realtà che quotidianamente nutrono l’anima e lo spirito dei cittadini.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: