Archivio mensile:ottobre 2016

How to make an Italian Pizza!

How to make an Italian Pizza!

The ultimate Italian pizza requires the ultimate Italian pizza dough recipe- Yes, if you follow our recipe, you can make pizza like this at home! Want to know how to make a real Italian pizza? Your next best option is to check out this recipe: a simple, step-by- step guide!

The most important part is getting the Italian pizza dough right! More than just the base of the pizza, the dough is what gives the pizza its texture, holds together all flavors, and—if done right—can make you feel like you’ve been transported right back to Italy.

Before starting…Just a bit about pizza in Italy…

Continua a leggere

Domenica al Museo

Milano_brera_cortile.jpg

 

Ogni prima domenica del mese tutti i musei di Milano restano aperti al pubblico, con ingresso gratuito, grazie all’iniziativa Domenica al Museo

Domenica 6 novembre sarà possibile visitare  tutti i musei civici – fra cui GAM Galleria d’Arte Moderna,  Museo del Novecento, Musei del Castello Sforzesco, Museo del Risorgimento, Palazzo Morando, Museo Archeologico, Museo di Storia Naturale, Acquario e Museo della Pietà Rondanini

Le mostre per la prima domenica di novembre

“Sottosopra” è l’iniziativa che GAM, Galleria d’Arte Moderna di Milano, ha inaugurato sabato 24 e domenica 25 settembre. Per tutti i weekend dell’anno fino all’8 gennaio 2017 sarà possibile visitare una collezione di opere scultoree off limits per il pubblico e conservate normalmente nei depositi della Villa Neoclassica di Via Palestro. I lavori  sono mantenuti “in vita” dal vero cuore pulsante del progetto, ossia l’Atelier di restauro composto da un team di numerosi restauratori all’opera per recuperare 70 sculture. Queste ultime andranno a far parte della mostra “100 anni. La scultura a Milano dal 1815 al 1915” che verrà inaugurata il 19 marzo 2017  (dalle ore 17.15 alle 18.30 in via Palestro 16).

Dalle 10 alle 18, presso il Museo diocesano, “La Madonna della Misericordia”, il quadro del maestro marchigiano Antonio da Fabriano realizzato intorno al 1470. L’opera è stata esposta (fino al 20 novembre 2016) in occasione del Giubileo straordinario della Misericordia richiesto da Papa Francesco. Si tratta di un tipo di lavoro particolare, definito stendardo processionale, ossia un quadro dipinto su entrambi i lati. La tela rappresenta la Vergine che ai suoi piedi accoglie i fedeli, mentre ai lati si trovano San Sebastiano trafitto dalle frecce e un vescovo non identificato.

Palazzo Morando ospita idue mostre visitabili  dalle ore 9 alle ore 13 e dalle ore 14 alle 17.30. La prima si intitola “Dialoghi di filo” ed è a cura di Livia Crispolti. Quest’ultima è insegnante di Cultura Tessile presso l’Accademia di Belle Arti di Brera, ed i lavori esposti sono proprio manufatti tessili realizzati dagli studenti dell’Accademia durante tale corso.  La seconda esposizione prende il titolo di “15 paesaggi umani. Appello Testamenti e Milano” realizzata da Fede Lorandi in collaborazione con Daniele Villa. La mostra è un ricordo dell’artista, con la presenza di quindici disegni donati alle Civiche Raccolte Storiche ed altri trenta lavori, il cui filo rosso è sempre la zona industriale e periferica di Milano, in particolare la Bovisa.

Halloween 2016 a Milano

halloween
Fra poco sarà Halloween 2016. Ecco come festeggiarlo a Milano.

Feste a tema

Volete partecipare a un evento in vero e proprio stile americano? Allora non perdete l’ottava edizione di Monsterland 2016(Ex Scalo Farini, Via Valtellina 7). La festa si svolgerà sotto tendoni da circo che saranno divisi in nove sale che prevedono non solo diversi generi di musica (dance anni ’90, techno, house, hip hop, commerciale, electro, edm, deep), ma anche truccatrici, un toro meccanico, clown spaventosi. Il tema di quest’anno è la lotta “pirati vs. zombie”. Per partecipare è necessario presentarsi in maschera. L’ingresso è di 15 euro.
Per quest’anno il The Club (Corso Garibaldi 97) propone l’HELL – Masquerade party, una festa in maschera per celebrare la notte di Halloween che si svolgerà il 31 ottobre dalle ore 23.00. La festa si svolgerà fino all’alba. L’ingresso è di 15 euro per le donne e di 20 euro per gli uomini entro l’1.00 e con consumazione. Dopo l’1.00, non in lista, il costo è per entrambi di 25 euro.

Celebrare il Capodanno Celtico

L’occasione per festeggiare il Capodanno Celtico è offerta dal Museo del Tessile (Via Galvani 2) di Busto Arsizio (VA), che propone per lunedì 31 ottobre una festa a tema e in maschera. La festa avrà inizio alle ore 17.30 con stage di danza per bambini ai quali seguiranno alle 18.30 stage di danza per adulti. Dalle ore 19.00 sarà aperto il punto di ristoro che offrirà a tutti una zuppa di zucca. Dalle ore 21.00 è prevista l’esibizione di band che suoneranno musica folk irlandese. A mezzanotte si svolgerà il rituale dell’accensione del grande fuoco. Durante tutta la serata saranno raccontate storie del terrore. L’ingresso all’evento è di 10 euro ed è gratuito fino ai 12 anni.

Not only for Halloween…

Italian Cooking: enjoy this homemade Pumpkin Pie year-round, not only for Halloween!

We suggest you this sweet and easy Pumpkin Pie recipe…for every holiday dinner table! Remember thathomemade Pumpkin Pie like this can be enjoyed year-round!

About the Pumpkin

Pumpkins are large orange squash fruits growing as a gourd from a vine. This fruit is mostly orange in colour, but pumpkins can also be green, yellow or a mixture of all these colours.

This fruit is popular for recipes and has become famous as the stereotypical image of Halloween, particularly in the USA and UK. Pumpkins will be usually transformed into Jack O’Lanterns for Halloween…Click here for our recipe!

La Settimana della Lingua Italiana nel Mondo

linguaitaliana_nelmondo.jpg

Cos’è la Settimana della Lingua Italiana nel Mondo?

La Settimana della Lingua Italiana nel Mondo è l’evento di promozione dell’italiano come grande lingua di cultura classica e contemporanea, che la rete culturale e diplomatica della Farnesina organizza ogni anno, nella terza settimana di ottobre, intorno a un tema che serve da filo rosso per conferenze, mostre e spettacoli, incontri con scrittori e personalità.

Clicca qui per saperne di più…

 

Yoga festival a Milano

yogafestival milano 2016
Dal 14 al 16 ottobre torna con l’undicesima edizione Yogafestival, la tre giorni dedicata alla pratica dello yoga che si svolgerà come sempre al Superstudio Più (via Tortona 27).
Il tema di quest’anno è il Rispetto, inteso come il rispetto di una pratica millenaria come quella dello yoga, il rispetto per se stessi, per gli altri, per la Terra e per l’universo. Un tema di ampio respiro quindi che sarà sviluppato grazie all’aiuto di maestri provenienti da tutto il mondo e che con la loro esperienza e il loro talento guideranno i partecipanti a compiere un viaggio alla riscoperta di se stessi e degli altri.
Il programma è molto ricco e prevede un focus sul femminile che sarà sviluppato attraverso gli appuntamenti Yoga e Donna, gli esercizi del risveglio con colazione inclusa del percorso Awakening! che avrà inizio alle 7.45 di sabato mattina. Domenica dalle ore 8.00 alle 9.00 invece si svolgerà l’evento Yoga e Bici, una pedalata meditativa che permetterà di esplorare la campagna intorno alla città.
Oltre alle masterclass di yoga, ci saranno anche momenti dedicati alla musica con workshop dove la musica dal vivo accompagnerà la meditazione, e conferenze in collaborazione con il Master di Yoga Studies della Università di Ca’ Foscari, come le Parole dello Yoga, un incontro dedicato al sanscrito.
Non mancherà nemmeno un settore dedicato alla consapevolezza alimentare, l’area scuole, centri olistici ed Emporio Yoga, dove pubblico e praticanti possono incontrarsi, l’Area Bimbi che offrirà lezioni di yoga per bambini da 0 a 12 anni, e un ristorante vegetariano e vegano aperto ogni giorno fino alle ore 20.00.
Partner principale dell’evento è Zalando che in occasione del festival ha messo in campo l’iniziativa We love Yoga,un’area dedicata all’abbigliamento per la pratica yoga dove sabato e domenica si svolgeranno due lezioni gratuite di vinyasa yoga con un omaggio firmato Zalando e Yogafestival.
Yogafestival 2016
Quando: da venerdì 14 a domenica 16 ottobre 2016
Dove: Superstudio Più, Via Tortona 27 – Milano
Ingresso: tessera associativa di 10 euro
Masterclass gratuite: verificare se prenotazione necessaria
Masterclass a pagamento: dai 15 ai 25/30 euro acquistabili sul posto

Castello di Vigevano, inaugurazione del Museo Internazionale della calzatura e dello ShoeStyle Lab

museo calzatura vigevano scarpa gioiello anni 20 30

 

Pietro Bertolini, nato a fine ‘800 inizia a fare il ciabattino come ripiego in seguito ad un infortunio, li trova la sua passione e ne costruisce un impero, la “Ursus – Calzaturificio Bertolini & Magnoni” e la “Ursus Gomma-Manifattura prodotti gomma”.

Nel 1948, convinto sostenitore dell’importanza dell’artigianato locale, dona la sua ricca collezione di calzature al Comune di Vigevano.

Oggi la collezione è conservata presso il Castello di Vigevano, che per estensione, é uno dei più grandi complessi fortificati d’Europa.

Negli anni si sono aggiunti molti pezzi prestigiosi, dalle pianella di Beatrice D’Este ai modelli dei più famosi designer contemporanei.

Potrete ammirare un paio décolleté verdi di Marilyn Monroe e un esemplare unico di scarpa-gioiello, in pelle e argento, risultato della collaborazione tra un calzolaio e un orefice.

L’immancabile tacco a spillo è una creazione tutta italiana. Quando alla fine della seconda guerra mondiale, Christian Dior inventa il “new look”, costituito da abiti romantici e femminili, nasce l’idea di una scarpa dal tacco esile e slanciato, ma le prime realizzazioni in legno si spezzavano facilmente. Il problema verrà brillantemente risolto dai calzaturieri vigevanesi con un tacco con la metà superiore in legno e la base d’appoggio in alluminio, molto più resistente.

Ad oggi il museo ospita circa 3600 esemplari, dei quali 400 vengono esposti a rotazione nelle sale.  E’ stato realizzato un percorso animato di grafica e di luci, arricchito da postazioni multimediali che permettono di approfondire di volta in volta la storia e le caratteristiche del modello di maggiore interesse per il visitatore.

Fab Lab della creatività calzaturiera”, è un progetto a disposizione di studenti di moda e di appassionati per realizzare in concreto i propri sogni creativi attraverso la collaborazione con artigiani e aziende del settore, anche grazie a moderni software per la modellazione in 3D.

Per tutti gli appassionati di storia e di moda, una visita imperdibile e un’ottima occasione per organizzare una gita nell’affascinante Vigevano.

Ingresso gratuito
Dal martedì al venerdì: dalle ore 14:00 alle ore 17:30
Sabato, domenica e giorni festivi: dalle ore 10:00 alle ore 18:00
Lunedì: Chiuso