Impariamo l’italiano con le poesie: Natale di Ungaretti

Italiano in poesia: Natale di Giuseppe Ungaretti

 

Impariamo l’italiano con le poesie: Natale di Giuseppe Ungaretti

In questa poesia dedicata al Natale Ungaretti ci racconta il suo ritorno a casa dal fronte della Prima Guerra Mondiale. Il poeta é tornato a casa in licenza: è stanco e non vuole fingere di dimenticare neanche per un attimo le atrocità della guerra, tuffandosi tra la gente e nella città in festa. E’ il Natale del 1916 e Ungaretti è in licenza a Napoli dove, per un po’, abbandona i paesaggi di guerra. Nel poeta non c’è voglia di festeggiare: Ungaretti invoca solitudine e trasmette anche il suo stato d’animo con l’assenza di punteggiatura del testo poetico. E’ un discorso unico, composto da segmenti brevi, che trasmette nel lettore grande forza evocativa.

Testo dell’opera
Napoli, il 26 dicembre 1916

Non ho voglia
di tuffarmi
in un gomitolo
di strade…

Clicca qui per leggere l’intero articolo sull’italiano in poesia!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: